lunedì, 18 dicembre 2017

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



L’INTERROGATIVO, SE NON ORA QUANDO?

E-mail Stampa PDF

Fino a quando sopporteremo di vivere nel paese del bunga bunga, diviso e dilaniato tra due tifoserie rabbiose o plaudenti?


Fino a quando dovremo assistere alle morti annunciate di piccoli rom in baracche nascoste, perché la buona coscienza di amministratori di destra e di sinistra ha sgombrato i campi per non vederli senza trovare possibili soluzioni?Fino a quando vedremo lavoratori precari salire sulle gru o sulle torri per invocare una sicurezza che non hanno e per esorcizzare un mostro che chiamiamo “mutuo”?Fino a quando dovremo vedere ragazzine irretite dal Mito  di Ruby: “Chi me lo fa fare a studiare, guarda quella come è diventata famosa…”Fino a quando ci ripiegheremo su noi stessi, sentendoci una minoranza un po’ snob che si indigna?Il dramma non è che Berlusconi paghi ragazze più o meno disponibili o, più o meno minorenni. Il dramma vero è che Berlusconi quasi suo malgrado, ha imposto un modello: ha berlusconizzato tutta l’Italia.La gente ha problemi serissimi, tutto gli scivola addosso.Molti dicono: “se fossi al suo posto farei come lui. Se non fai così, non vai da nessuna parte”.Fino a quando vedremo i nostri talenti frustrati o espatriati?Fino a quando non ci ribelleremo, con la coscienza di poter cambiare?Se non ora, quando?In Egitto è esplosa la fame. Da noi potrebbe esplodere la rabbia. Quella sana.Quella di una precaria laureata, costretta a fare l’archivista a progetto, che mi dice: “Che male ho fatto io per trovarmi qui, così?”.Da noi potrebbe esplodere la rabbia dei lavoratori Fiat o Miroglio.Da noi potrebbe esplodere la rabbia dei contadini la cui terra non da più frutti e la cui politica alimentare viene decisa da Bruxelles.Da noi potrebbe esplodere la rabbia, degli studenti senza futuro.Se non ora quando?Non amo fare citazioni, ma un’eccezione conferma la regola. Quando dissero a don Milani: “La politica è una cosa sporca!”  Lui rispose: “ A cosa serve che voi abbiate le mani pulite, se le tenete in tasca?”Se non ora quando? Anche questa è una citazione, di uno scienziato che salì sulle montagne e divenne partigiano, scoprendosi ebreo solo ad Auschwitzt. Noi non siamo ad Auschwitzt, non ancora. Ma continuiamo a dire in faccia al re: “Se non ora, quando?”

Commenti  

 
0 #1 tonino 2011-11-21 23:08
in verità io vi dico: quando tutti smetteremo di fare i furbi, e pagheremo le tasse. quelle giuste. che piaccia o no, l'unica strada è questa; poi, facendo fare un po' di anni di galera ai controllori corrotti e privandoli dei ' diritti acquisiti ' ( la pensione ). risultato? crescita economica immediata, creazione di tanti posti di lavoro, con la conseguente diminuzione di ' indignados ', ' arrabbiados ' e via dicendo. utopia? no! basta aggirarsi tra le cifre miliardarie delle evasioni. poi... perdonami direttore, non credo che le ragazzine più o meno minorenni seguono i talk show politici in tv o, si berlusconizzino ; piuttosto opterei per il GRANDE FRATELLO, un esempio di insegnamento di sani principii, una scuola di grammatica e di sintassi da prendere come oro colato, nonchè come modello di vita......ciao, tonino giove
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna