sabato, 18 novembre 2017

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



BENVENUTO 2012

E-mail Stampa PDF
felice-anno-nuovo

Ecco una piccola lista di cose che è meglio sapere prima di affrontare il 2012. Solo… per non farsi trovare “impreparati”.

 

CHE ANNO È?
Lo sapevate che il 2012 è stato proclamato Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni? L’obiettivo è migliorare le possibilità di invecchiare restando attivi e di condurre una vita autonoma. L’Onu ha invece proclamato questo anno delle imprese cooperative e dell’energia sostenibile per tutti. Se preferite gli eventi culturali le capitale europee del 2012 sono Guimarães, in Portogallo, e la slovena Maribor.

STELLE CADENTI
Il clima non è quello della notte di San Lorenzo, ma vale comunque la pena mettere il cappotto e uscire a vedere le stelle. Questa notte culmina lo spettacolo di stelle cadenti che il cielo offre in questo gennaio. Sono le Quadrantidi e nascono dell’asteroide 2003 EH1 nato a sua volta da una cometa che si è disintegrata secoli fa. Se volete restare con la testa tutto il mese avrete la possibilità di vedere tutti i pianeti del sistema solare osservabili a occhio nudo.

FREDDO E MALTEMPO
Il vero inverno? Arriva con la Befana. Quindi, preparate i cappotti. Il maltempo annunciato da ieri è solo un anticipo, il vero calo delle temperature è annunciato per venerdì. Nevicate sulle Alpi anche a partire da 400 metri, in particolare in Friuli Venezia Giulia, e nel giorno dell’Epifania venti freddi e forti. Dalla notte giù le temperature anche di 4 o 5 gradi.

AUMENTI E TASSE
Il nuovo anno porta abitualmente aumenti, nel 2012 i conti saranno un po’ più salati del solito. Secondo Nomisma Energia, le tariffe elettriche saliranno del 4,8% e il gas salirà del 2,7%. Per una famiglia media 53 euro in più all’anno. Aumenta il canone Rai: 112 euro per 12 mesi. I pedaggi autostradali dovrebbero aumentare tra il 3.5 e il 5%, il prezzo del carburante ha già cominciato a salire da dicembre. Oltre a questo torna, con la nuova Imu, la tassazione sulla prima casa e arriva la tassa sulle vincite ai giochi. Quale il tributo che vi pesa di più?

CERTIFICAZIONE ENERGETICA
È obbligatoria dall’inizio dell’anno la certificazione energetica per gli immobili che si vogliono vendere. Non ci potranno più essere annunci immobiliari senza questa speciale “pagella”. Non sono previste sanzioni nella legge nazionale, ma alcuni siti e riveste del settore non pubblicano annunci privi della classificazione fatta da un tecnico. Il dato da indicare è l’indice di prestazione energetica: il consumo di energia primaria all’anno per mantenere 20 gradi di temperatura, per le abitazioni è riferito a ogni metro quadrato, si esprime in chilowattora.

SALDI
Non che non si siano visti già prima delle feste promozioni speciali e ribassi, ma solo da oggi partono ufficialmente i saldi. Le prime regioni sono state Sicilia, Basilicata e Friuli Venezia Giulia. A Roma invece partiranno solo il giorno dell’Epifania, Molise e Alto Adige il 7, la Valle d’Aosta il 10. Dopo i consumi in calo a Natale, si teme che anche i saldi saranno al risparmio. Secondo le stime di Confcommercio, per l’acquisto di capi d’abbigliamento ed accessori, una famiglia italiana spenderà in media 403 euro. Da oggi anche quella che dovrebbe essere una rivoluzione per i negozi italiani: orari di apertura liberi.

BENZINA
Oltre 200 euro in più da sborsare per fare il pieno nel 2012. Sono i calcoli fatti dalle associazioni dei consumatori in base agli aumenti del carburante degli ultimi giorni con la Super senza piombo arrivata a 1,8 euro al litro.

CERTIFICATI
Siete già stati in un ufficio pubblico dall’inizio dell’anno? Se ancora non è successo ricordate che dal primo gennaio le pubbliche amministrazioni non possono richiedere atti o certificati già in possesso di altre amministrazione. I dati richiesti possono essere presi da un diverso ufficio oppure basterà l’autocertificazione. Quindi niente più coda, ad esempio all’anagrafe per un documento chiesto da Comune o Motorizzazione. Si calcola un risparmio di 23 miliardi di euro.

LIBRETTI AL PORTATORE
Snellite i libretti al portatore se ne avete in banca o alle poste. Con la nuova manovra economica non potranno contenere più di 999,99 euro e si avvicina, per quelli che sono stati i primi risparmi di tanti bambini, la pensione. C’è tempo fino al 31 marzo 2012 per adeguarsi ed evitare multe o azzeramenti dei libretti. Al 30 settembre i libretti al portatore nelle Poste erano quasi 618 mila, per un totale di quasi 217 milioni di euro con una giacenza media di 351 euro.

INFLUENZA
Con il freddo arriva anche l’influenza. È atteso per questo mese di gennaio il picco di malati per il virus stagionale e i dati di questi giorni segnalano un aumento dei casi rispetto al tranquillo dicembre. I virus in circolazione sono quelli noti e compresi nel vaccino.

Benvenuto… 2012!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna