sabato, 18 novembre 2017

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



FINALMENTE MI HO FATTO GRANDE

ROSA_ROSA

La prima azione buona dell’anno 2012: acquista il libro di Rosa Rosa, il ricavato va in beneficenza! (Vu fa na cos bon e crios? Accat u libbr d Gioacchin RosaRos)

Presto l'euro non varrà più nulla. Occorre convertirlo in qualcosa di utile, versatile e interessante come il mio libro “Finalmente mi ho fatto grande” . Vado a spiegare:
a) UTILE perchè fa sorridere e pensare in una botta sola, poi il ricavato va in beneficenza e questo in Paradiso se lo ricorderanno.
b) VERSATILE perchè una volta letto può essere riciclato a un parente o convertito in carta igienica a fogli singoli dal gustò un po' retrò e filosovietico.
C) INTERESSANTE perchè è interesse mio, dell'editore, del distributore, dei librai e dei destinatari della beneficenza che il libro si venda e si diffonda come e più dell'attuale virus dell'influenza.
In questo libro il professor Arcibaldo Treccervelli, illustre luminare e tuttologo di fama internazionale, è chiamato a consulto dalla famiglia De Pelo per studiare lo strano caso che ha colpito il suo capofamiglia: il sessantenne ragionier Egidio De Pelo, regredito all'improvviso da adulto a bambino dispettoso. Il ragioniere, preso da un improvviso raptus, si è spogliato di ogni responsabilità, rifiutandosi di comunicare con il mondo esterno se non attraverso dei componimenti scritti, dei veri e propri temi in classe come quelli che si rifiutava di fare da bambino. La famiglia, vista la situazione, vorrebbe far interdire il piccolo Egidio, ma non è detto che ci riesca...

L’autore.
Gioacchino Rosa Rosa, autore del best seller Foggiani. Chi siamo, da dove veniamo e perché non arriveremo mai e del più recente Se son rose… pungeranno, entrambi editi dalla casa editrice Bastogi, è, come ama definirsi, un libero pensatore, un creativo prestato tanto alla pubblicità quanto all’arte del divertire e dello stupire. C’è chi dice che definire Gioacchino Rosa Rosa è un po’ come cercare di dare forma all’acqua. Simpatico, sornione, imprevedibile, ironico e autoironico, attento osservatore della quotidianità, Gioacchino Rosa Rosa non cessa mai di stupirci con la sua poliedrica fantasia. Il Foggiano Gioacchino Rosa Rosa si definisce scrittore, cantautore, comunicAttore … e dice: “Da mia madre ho preso il senso dell'umorismo da mio padre la saggezza da entrambi l'onestà. Ora in tutta onestà debbo verificare se la mia presunta saggezza faccia non ridere o se il mio umorismo sia non intriso di saggezza. In tutti i casi li ringrazio per ciò che mi hanno trasmesso a prescindere dall'uso o dal cattivo uso che io posso averne fatto.”

“Fuggi fa Foggia non per Foggia ma per i foggiani.” Nun ej ruer: i fuggn nn so tutt ugul: vid a Gioacchin. Mo accattatv u libbr!!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna