sabato, 18 novembre 2017

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



REGIONE PUGLIA: 20 MILIONI DI EURO PER LE AZIENDE CHE ASSUMONO

Piano-Lavoro-Puglia1

Regione Puglia, una ‘Dote’ per assumere disoccupati, donne, migranti e disabili.

 
Venti milioni di euro a disposizione delle aziende che inseriscono lavoratori a tempo indeterminato. Venti milioni di euro per assumere chi ha perso il lavoro e chi non ne ha mai avuto uno. Si chiama ‘Dote occupazionale’ ed è il nuovo bando del ‘Piano straordinario per il Lavoro in Puglia’, il settimo in ordine di uscita, grazie al quale mille persone, attualmente fuori dal mercato, potranno essere assunte a tempo indeterminato. Questi mille destinatari devono essere disoccupati da almeno 6 mesi, inoccupati, donne, migranti e disabili (anche in questi casi disoccupati e inoccupati). Per tutti vale la condizione della residenza in Puglia, della cittadinanza italiana e comunitaria e del soggiorno regolare se si tratta di stranieri. Gli incentivi In pratica il datore di lavoro che assume grazie a questo Avviso, riceverà per un anno dalla Regione Puglia un contributo minimo pari al 30% degli stipendi lordi da elargire ai lavoratori se si tratta di disoccupati, inoccupati e migranti senza lavoro. Se poi l’azienda intende assumere nuove unità che oltre ad essere disoccupate o inoccupate siano donne, l’incentivo sale al 40%. Se la scelta cade invece sull’assunzione di disabili, il contributo regionale cresce fino al 75%. L’incentivo è rilevante sia sotto il profilo dell’occupazione stabile, sia per generare nuova occupazione. Il datore di lavoro si impegna infatti ad assumere il lavoratore a tempo indeterminato applicando il contratto e non può licenziarlo senza una giusta motivazione per almeno 36 mesi, pena la perdita del contributo. L’azienda inoltre riceve l’incentivo solo se assume nuove unità lavorative oltre quelle già in organico e a condizione che non licenzi e non abbia licenziato altro personale. Chi può accedere Potranno accedere all’incentivo - finanziato per il 50% dal Fondo Sociale Europeo 2007-2013, per il 40% dal Fondo di Rotazione e per il 10% dal bilancio regionale - le imprese di qualsiasi dimensione, le cooperative, i consorzi di piccole e medie imprese, le organizzazioni no profit, purché abbiano sede legale o produttiva nella Regione Puglia e non si trovino nelle condizioni di esclusione previste dal bando. La ‘Dote occupazionale’sarà attivata a partire dalle ore 12, del 20 giugno 2011, ma non c’è una data di chiusura perché l’avviso è a sportello, quindi attivo fino all’esaurimento delle risorse. Come inoltrare la domanda Per accedere i datori di lavoro dovranno inoltrare le domande on line attraverso il portale www.sistema.puglia.it., aprendo la sezione ‘Dote occupazionale’ e seguendo le linee guida per l’utilizzo della procedura telematica. Sullo stesso portale (oltre che sul Bollettino), una volta terminate le valutazioni sulle candidature da parte del Servizio Politiche per il Lavoro della Regione Puglia, sarà pubblicato l’elenco delle imprese che potranno assumere nuovo personale grazie all’incentivo.

link: Sistema Puglia

Commenti  

 
0 #1 fabio 2011-11-03 17:30
Salve, sono fabio floro, 32 anni ,sono residente a bari,laureato in amanagement delle imprese sportive (campo economico)con il massimo dei voti.Buon utilizzo computer,no esperienza in tale ambito ma disposto ad apprendere velocemente.Cordiali saluti Fabio Floro.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna