martedì, 13 novembre 2018

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



CRISI? VACANZA A CASARESTO

low_cost2

"Attenti alle vacanze che fanno stressare, deprime o ingrassare": la vacanza é un momento importantissimo da scegliere con cura, non si deve sbagliare.

Da occasione di relax rigenerante, necessario per risolvere stress e stanchezza, la vacanza impostata in modo sbagliato può trasformarsi in una situazione di nevrosi o depressione. Essere insoddisfatti del periodo che dovrebbe rappresentare il premio di un anno di lavoro ed impegno procurerà certamente tensione e frustrazione che ci potrebbe indurre a comportamenti compensativi come il mangiare di più e male facendoci ingrassare. Aggiungendo disagio e stress saremo di cattivo umore e ci deprimeremo. Anche la crisi economica ci può mettere nella condizione di sbagliare nella scelta del tipo di vacanza. Moltissime persone, infatti, sono costrette a scegliere la vacanza secondo il costo e non tenendo presenti i propri desideri. Un aspetto della crisi economica questo che emerge in questi ultimi tempi. Non bisogna dimenticare che le ferie sono importantissime per ricaricare le nostre energie, perciò nella scelta cerchiamo quindi di rispettare le necessità del nostro fisico e della nostra psiche anche nei casi in cui siamo costretti a risparmiare. Ricordiamoci che la vacanza sbagliata può portare disagi nei rapporti familiari, con il partner, con i figli, senso di frustrazione che potremmo tentare di risolvere anche con l’aumento di consumo di alcool per avere una sensazione di rilassamento che però è solo momentanea o di cibo che oggi viene definito spazzatura. Stacchiamo la spina dalle consuetudini, questo si può fare ovunque, anche rimanendo in città per chi non può permettersi di partire. Affinché si ottengano i migliori benefici da una vacanza questa deve prevedere tendenzialmente situazioni diverse da quelle che si vivono durante i periodi lavorativi. Importantissima allora è una vacanza che ci faccia cambiare i nostri ritmi, le nostre abitudini, permettiamoci ciò che normalmente non troviamo il tempo di fare. Solo così potremmo ricaricare le nostre energie per poter affrontare il nuovo anno faticoso e problematico che ci aspetta. Lunghe passeggiate in campagna, giri in città osservando con occhio turistico il patrimonio storico culturale autoctono e concedersi momenti di rilassatezza sul divano di casa, alla presenza di un fresco bicchiere di succo di arancia senza zucchero ascoltando buona musica o leggendo qualche libro a nostro piacimento potrebbe essere un’ottima vacanza. Se per alcuni è una magra consolazione… provare per credere! Magari ne riparliamo a settembre.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna