domenica, 24 settembre 2017

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



8 BANDIERE BLU IN PUGLIA

BANDIERA-BLU-20113
vacanze-estate-2011-puglia-Marina-di-Ginosa

Sono stati 125 i Comuni italiani e 233 le spiagge premiate dalla 25ª edizione dell’iniziativa, dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee: Foundation for Environmental Education)) in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat) ed Enel Sole. Al primo posto la Liguria, con le 17 località già premiate un anno fa. La Puglia ha mantenuto quota 8 «Bandiere blu 2011»...

 

il vessillo simbolo di qualità non solo per le acque marine pulite ma anche per i servizi e il rispetto dell’ambiente. Con Rodi Garganico (Foggia), Polignano a Mare (Bari); Bat: bocciata. In provincia di Taranto, Ginosa Marina confermata per la 13ª volta consecutiva, Castellaneta Marina “la bella esclusa” (è tra le uniche tre non confermate di tutta Italia) per la raccolta differenziata (sotto il limite del 10%) e le poche iniziative di educazione ambientale. Se a Lecce per Melendugno e Salve c’è una riconferma, è doccia fredda l’esclusione di Castro, compensata dal gradito ritorno di Otranto. Otranto ritorna a primeggiare dopo anni di assenza dovuti alla mancanza di un efficiente servizio di raccolta differenziata. Nella provincia brindisina primeggia Ostuni premiata con l'ambito riconoscimento per la 17ª volta. Ma la vera sorpresa è Fasano: sono alle spalle le polemiche degli anni passati per l'esclusione e le due Amministrazioni pensano già in grande per l'imminente stagione estiva anche con radicali interventi di pulizia Molte sono le località balneari pugliesi deluse…
C’è chi insinua che la classifica del Fee, fa acqua da tutte le parti. Il nostro consiglio è di godersi la Puglia giudicando di persona.

Ma quali sono i criteri di valutazione della FEE?
(Criteri internazionali per le spiagge Legenda: (i) = imperativo (g) = guida)

 

 EDUCAZIONE AMBIENTALE E INFORMAZIONE

1. Le informazioni relative agli ecosistemi costieri, alle aree naturali e sensibili devono essere affisse (i)
2. Le informazioni sulla qualità delle acque di balneazione devono essere affisse (i)
3. Le informazioni riguardanti la Campagna Bandiera Blu devono essere affisse (i)
4. Il codice di condotta concernente l’area della spiaggia deve essere affisso e le ordinanze balneari devono poter essere disponibili, quando richieste (i)
5. Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere proposte ogni anno (i)

QUALITA’ DELLE ACQUE

6. Conformità con i valori previsti dalla Direttiva Europea sulle Acque di Balneazione, relativamente a: Coliformi totali, Coliformi fecali e Streptococchi fecali (i)
7. Nessuna discarica urbana o industriale deve essere presente in prossimità della spiaggia (i)
8. Monitoraggio della barriera corallina in prossimità della spiaggia (i - Caraibi, Sud e Est Africa;

CRITERIO NON APPLICABILE PER I PAESI EUROPEI, MAROCCO E CANADA)

9. Conformità alle Direttive Europee sul trattamento delle acque reflue e sulla qualità delle acque di scarico (g)
10. Le alghe e gli altri tipi di vegetazione dovrebbero essere lasciati decomporre sulla spiaggia a meno che non rappresentino un fastidio (i)

GESTIONE AMBIENTALE

11. Un Comitato di Gestione della Spiaggia deve essere istituito e deve farsi carico della creazione di sistemi di gestione ambientale e di regolari audit sui servizi e sulle strutture della spiaggia (i - Caraibi, Marocco, Sud e Est Africa, Sud Pacifico; G -

EUROPA E CANADA)

12. La spiaggia e l’area ad essa prospiciente devono trovarsi nelle condizioni di massimo rispetto dei piani regolatori e della legislazione ambientale (i)
13. La spiaggia deve essere pulita (i)
14. Cestini per i rifiuti devono essere disponibili in numero sufficiente sulla spiaggia ed in prossimità di essa e devono essere regolarmente controllati e svuotati (i)
15. Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti devono essere disponibili sulla spiaggia ed in prossimità di essa

(I – EUROPA, SUD E EST AFRICA, CANADA, SUD PACIFICO; g – Marocco e Caraibi)

16. I servizi pubblici sulle spiagge devono essere adeguati e puliti, le acque di scarico devono essere allacciate al sistema fognario o stoccate in contenitori a tenuta stagna da svuotare in maniera appropriata (i)
17. Sulla spiaggia deve essere fatto rispettare il divieto di campeggio, di circolazione con autoveicoli o motoveicoli e deve essere proibito ogni tipo di discarica (i)
18. Deve essere strettamente osservato il divieto di accesso alla spiaggia di cani e di altri animali domestici (i)
19. Le costruzioni e le attrezzature della spiaggia devono essere tenuti in buono stato di conservazione (i)
20. Mezzi di trasporto sostenibili devono essere promossi nell’area circostante la spiaggia (g)

SERVIZI E SICUREZZA

21. Un numero adeguato di personale, servizi e attrezzature di salvataggio deve essere disponibile(i)
22. L’equipaggiamento di pronto soccorso deve essere disponibile (i)
23. Deve essere prevista la gestione dei diversi modi di utilizzo e fruizione della spiaggia, tale da prevenire conflitti ed incidenti (i)
24. Piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale devono essere predisposti (i)
25. L’accesso alla spiaggia deve essere sicuro (i)
26. La spiaggia deve essere pattugliata (G – Sud e Est Africa, Sud Pacifico, Marocco;

CRITERIO NON APPLICABILE PER I PAESI EUROPEI E CANADA)

27. Una fonte di acqua potabile deve essere disponibile sulla spiaggia (g)
28. Almeno una spiaggia Bandiera Blu per ogni Comune deve avere un accesso e dei servizi per disabili (i)
29. Una mappa nella quale siano indicati i differenti servizi presenti sulla spiaggia deve essere affissa (i)

Commenti  

 
0 #1 Donatello 2011-09-03 12:40
Ma per tutti questi criteri Ginosa facente capo alla Marina di G
è nella norma? Mi dispiace ma credo proprio di no !!!!!!!!!!!
Un saluto a tutti i sindaci che si sono successi e si succederanno al palazzo Municipale!!!!! !!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna