mercoledì, 23 gennaio 2019

Ultimo Aggiornamento07:05:48 PM GMT



TRA BARI E LECCE, LA PUGLIA DEL GUSTO E DELLE TRADIZIONI

Patate_riso_cozze_tiella_barese05
puccia_leccese
orecchiette-rape
un-piatto-tipico
pucce-006

Le Costantine – Arteggiate e Terranima - Ristoro Pugliese, insieme per uno scambio di tradizioni. Dal Salento a Bari per riscoprire la Puglia del gusto.

Sapori e tradizioni salentine incontrano la qualità e i gusti genuini della cucina barese. La Fondazione Le Costantine e Arteggiate venerdì 17 e sabato 18 giugno saranno a Bari presso Terranima Ristoro Pugliese, un indirizzo dove ritrovare i profumi della gastronomia di una volta. Due serate all’insegna dell’antica arte della tessitura, della terracotta e delle ricette tipiche, in un luogo che fa rivivere piaceri e storie d’altri tempi e crea continue occasioni per incontrarsi e raccontarsi. La terra di Puglia sembra essere racchiusa tutta qui, essenza e anima di questo storico locale di via Putignani. Tra chiacchiere e buona tavola, il Terranima diventa per l’occasione un originale showroom dove ammirare i manufatti del laboratorio di tessitura della Fondazione Le Costantine. Le sapienti mani delle tessitrici di Casamassella riprendono competenze e tecniche risalenti a centinaia di anni fa e con i telai a quattro licci, portano avanti una delle più antiche tradizioni della nostra terra: quella della tessitura. Tappeti, arazzi, coperte, tovaglie, borse e stole faranno dunque da cornice a questo incontro originale. Ci saranno anche le “Massaie Salentine” di Arteggiate. Antonella Merico, artista-artigiana di Uggiano La Chiesa, espone le sue splendide bambole in argilla caratterizzate da colori intensi, linee rotonde d’ispirazione boteriana e costumi dei secoli scorsi. Frutto di tecniche artigianali tradizionali e della delicata fantasia di Antonella, queste donnone hanno un’espressione costantemente sorpresa e attonita, catturando lo sguardo dell’osservatore per cullarlo in girotondi di campane di gonne, spazi colorati e bianchi come i candidi grembiuloni e i fazzoletti. Gli appuntamenti a cena del venerdì e del sabato (al costo speciale di 30 euro) saranno dedicati ai piatti tradizionali salentini e dei sapori della cucina barese.

Info e prenotazioni: Terranima Ristoro Pugliese, Via Putignani, 213/215 - Bari tel. 080.5219725 – cell. 334.6608698, www.terranima.com

Fondazione “Le Costantine”

Le Costantine è il nome di una Fondazione voluta dalla N.D. Giulia Starace di Casamassella che la elesse destinataria di tutti i suoi beni, così come in seguito fece Sua cugina, la N.D. Lucia De Viti De Marco, figlia del più celebre economista Antonio De Viti De Marco, perché fosse continuata nel tempo l’illuminata azione filantropica e sociale che aveva caratterizzato la sua vita e quella di altri membri della sua famiglia. Scopo della Fondazione è l’istituzione di un Centro di attività agricola, artigianale e pedagogica. In una sola realtà si trovano quindi a convivere più anime: la tessitura artigianale, che con la sua produzione di manufatti tessili realizzati con antichi telai a quattro licci, riprende tradizioni e tecniche risalenti a centinaia di anni fa (l’antica tecnica dei “pinti” o la più recente detta “a fiocco”). La tessitura artigianale è diventata negli anni un’attività organizzata portando Casamassella a essere uno dei poli di eccellenza nel settore dei manufatti tessili. Le Costantine è inoltre agricoltura biodinamica (pulita ed etica che lavora per la fertilità della terra e la qualità degli alimenti) che dimostra in modo rinnovato e moderno come il lavoro dell’uomo possa essere in piena armonia con le leggi della natura; infine l’ospitalità anche per disabili nella Casa per Ferie denominata Casa di Ora, ottenuta dal sapiente restauro di una vecchia masseria in cui tutti possono vivere i propri bisogni alternativi alla quotidianità nella più ampia autonomia possibile.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna